Valorizzazione immobiliare: perchè lavi la macchina se la devi vendere?

E quindi? Che relazione c’è tra una macchina ed un immobile?

Sarà perchè è la nostra professione e la nostra passione al servizio delle case, dei proprietari di quelle case e degli agenti immobiliari che devono vendere quelle case, per cui per noi va bene con tutto…

In realtà non è una nostra fissazione, è realmente così!

L’home staging, ovvero la preparazione di un’immobile per la vendita e/o l’affitto ha come obiettivo, quello di creare un “oggetto” che sia attraente per il maggior numero di potenziali acquirenti in modo che la vendita e/o l’affitto siano più veloci, più efficaci e più redditizi.

L’immobile di proprietà è infatti il più grande investimento che, mediamente, una persona compie nella vita -a meno che non sia un investitore- ed       è corretto ottimizzarne il suo ritorno finanziario nel momento in cui la stessa decida di immetterlo sul mercato.

Ma cosa fa un home stager?

L’home stager spersonalizza l’immobile rendendolo appetibile al maggior numero di persone aumentandone la visibilità on line, sui portali e sulle riviste di settore, e quindi il numero delle visite, virtuali e reali,  velocizzandone la vendita.

Se  vuoi mettere in vendita la tua auto, che fai? La lavi, la lucidi, pulisci le tappezzerie, togli graffi e qualche ammaccatura,  la profumi. Gli interlocutori di sesso maschile ci comprendono subito!

Perché la casa dovrebbe avere un trattamento differente?

I privati ovvero gli agenti immobiliari a cui ci rivolgiamo, mostrano un relativo interesse all’home staging finché non percepiscono il vantaggio economico derivante dal nostro intervento.

Perché qualcuno che deve vendere un bene di cui poi non ne usufruirà, dovrebbe investire del denaro quando ha bisogno di realizzare del denaro?

Quando si decide di avere una resa economica da un qualcosa, è necessario un investimento.

Ed ecco la necessità di avvalersi dell’home staging eseguito dall’home stager professionista, perchè:

1. si riducono i giorni di permanenza dell’immobile nel mercato immobiliare

2. una casa ben preparata viene venduta prima e meglio

3. una casa sapientemente allestita aumenta il numero di persone interessate e il numero delle offerte

4. aiuta il proprietario a vedere il proprio immobile come se fosse un compratore facendogli apportare le migliorie necessarie affinché quel che vende sia il più possibile in buono stato

5. aiuta il proprietario nel trasloco

6. l’intervento di un home stager giustifica il prezzo richiesto: se la casa è pulita, ben rifinita è pronta, i probabili acquirenti avranno più remore nel chiedere uno sconto ed il prezzo di offerta sarà rispettato piuttosto fedelmente.

Quando si entra in una profumeria per acquistare una crema in realtà si entra per comperare la bellezza che quella crema sembrerebbe favorire o addirittura garantire…

Ora bisogna chiarire cosa faccia un home stager in realtà.

Porta qualche cuscino e qualche candela?

Porta il deodorante per ambiente?

Serve a pulire la casa?

Fa qualche fotografia carina e poi impacchetta le sue cose e le riporta via?

Redige un progetto virtuale?

Tutto questo o meglio tutte queste cose insieme (avvalendosi anche di maestranze specifiche) e molto molto di più!

“NOI HOME STAGER TRASFORMIAMO CIò CHE C’è GIA'”

L’Home Stager, essere umano di dominanza femminile, sgombera, spersonalizza, aggiusta, pulisce, decora, allestisce e fotografa ogni immobile che le capiti a tiro.

Un mix di fata smemorina, super Mario e l’incredibile Hulk: stipa automobili di qualunque oggetto e suppellettile le capiti a tiro, viaggia con improbabili accompagnatori, carica e scarica macchine e/o furgoni, con l’obiettivo di collaborare alla rinascita di qualsiasi immobile come fosse una moderna fata di Cenerentola (la casa-zucca diventerà una maestosa carrozza e per tutto il tempo della vendita), aiutata dai topi-artigiani (certe cose, nonostante la buona volontà e la perizia devono essere delegate a maestranze apposite!) redigendo in finale un servizio fotografico di qualità come fosse Helmut Newton.

“avere una casa o essere a casa?”

Quando rientrate a casa dopo una giornata di lavoro, qual è l’ideale di confort che vi piacerebbe avere appena la porta si apre? Pensate al senso di pace che genera in voi un’atmosfera gradevole, un po’ di musica di sottofondo, luci adeguate, leggero odore di cucina e tanto ordine…

La conclusione? Affidatevi ad un home stager professionista! Se poi è una Home Staging Lovers sarà ancora meglio e guardate la differenza